fbpx

Come vestirsi quando nevica in città? 5 look anti-gelo per uscire di casa senza rinunciare allo stile

0 0
Read Time:2 Minute, 46 Second

Come vestirsi quando nevica in città secondo la moda street-style, da cui rubare i segreti migliori.

Bella la neve in città, quando i tetti diventano bianchi e per un momento i rumori delle metropoli vengono ovattati da quel soffice strato che si deposita lungo le strade. L’atmosfera si fa magica se in casa il camino è acceso e una tazza di tè fuma bollente tra le mani, ma come sopportare il freddo se dobbiamo uscire? Non tutti nascondiamo una tuta imbottita nell’armadio per affrontare il gelo e un paio di doposci per camminare a passo sicuro senza scivolare.

Come avrete notato dagli scatti street-style dalle fashion week di febbraio, spesso gli editor sono messi alla prova con i loro outfit invernali a causa della neve che imbianca New York, Londra, Milano e Parigi. Bisogna trovare un equilibrio tra l’esigenza di coprirsi e proteggersi dal freddo senza rinunciare alle tendenze moda stagionali. Qui sotto troverete i nostri consigli di stile, già testati per voi.

 

#1 Il look da neve a strati

Non è sufficiente coprirsi di lana per stare al caldo. Rimane valido il classico consiglio della nonna che prevede un look a strati (che corrisponde al “vestirsi a cipolla”): il primo indumento deve essere aderente al corpo, meglio se termico e traspirante come un body o una maglietta di tessuto a rapido asciugamento, delle basi perfette. A questo punto potrete passare al maglione dal collo alto e lungo fino ai fianchi, sopra il quale sarà possibile stratificare un bel capospalla spesso o un piumino caldo.

#2 Osare con i colori

Come accade sulle piste da sci, il colore è sempre una buona idea quando nevica: mette di buonumore e, soprattutto, cattura l’attenzione in un panorama fatto di neve e ghiaccio. Potrete provare con un capospalla nelle tinte del rosso come la migliore delle tendenze di stagione o una maxi sciarpa dalla costruzione multicolor, da alzare anche sul capo qualora non voleste bagnarvi i capelli.

#3 Cappello o passamontagna?

Il baseball cap può essere la soluzione last minute quando non avete a disposizione un cappello di lana o un cappuccio del piumino. In alternativa, il passamontagna si riconferma la tendenza invernale di cui non faremo più a meno dopo averne scoperto la comodità: permette, infatti, di proteggere il capo, le orecchie e il collo tutto allo stesso tempo.

Ma, ricordate, non è l’unico accessorio necessario per uscire quando nevica: serviranno anche un bel paio di guanti spessi (di pelle o impermeabili con l’interno peloso) e una lunga sciarpa che vi permetterà di proteggere la gola dal freddo delle basse temperature.

 

#4 Non serve la tuta da neve…

…e nemmeno un piumino per affrontare la neve in città. Se il vostro cappotto è troppo leggero, vi consigliamo di indossare una giacca di shearling, con l’interno caldo e morbido. Se invece foste alla ricerca di un dolce abbraccio, ecco una menzione speciale al cappotto Teddy.

#5 Scarpe da neve con la para

L’ultimo consiglio su come vestirsi quando nevica in città riguarda proprio la scelta delle scarpe, che devono essere sicuramente resistenti all’acqua ma soprattutto anti-scivolo. No ai tacchi e alle suole lisce: al contrario potrete completare i vostri outfit invernali con scarponcini Timberland o degli anfibi dotati di para spessa (incluse le Dr Martens).

This article was originally published in vogue.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Previous post Unghie verde militare: le sfumature della natura per la nail art perfetta
Next post Il progetto esclusivo “Giorgio Armani Love” arriva a Roma